Aprire un Temporary Shop

Aprire un è probabilmente una delle idee migliori che un commerciante possa avere in questo particolare periodo di stasi economica. Dopo il successo che ha avuto negli Stati, questo originale modo di fare marketing sta prendendo piede anche in Italia e con risultati decisamente  incoraggianti. Il vantaggio numero uno per il commerciante è sicuramente rappresentato dall’abbattimento dei costi di gestione che sono molto inferiori rispetto a quelli di un classico esercizio “fisso”. In secondo luogo abbiamo l’apprezzamento dei consumatori per questo tipo di proposte che rendono lo shopping più gradevole ed accattivante.

I motivi validi per aprire un Temporary Shop possono essere molteplici. Si va dalla semplice necessità di veicolazione del proprio marchio organizzando l’evento temporaneo in una zona ad elevato traffico pedonale, di presentare nuovi prodotti, promuovere articoli, effettuare svendite o sponsorizzare eventi. Infine un Temporary Shop può risultare molto utile per testare il gradimento di un nuovo prodotto presso i consumatori.

C’e anche da aggiungere che i contratti d’affitto per un temporary shop sono molto più snelli e meno onerosi rispetto a quelli a lungo termine. Insomma, in questi tempi in cui l’economia sta assumendo una connotazione di fluidità, il temporary shop è la soluzione ideale per essere al passo con  i tempi.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento